Università Facoltà di Diritto Canonico www.iuscangreg.itCIC/1983CCEODiritto vigenteFonti storicheGiurisprudenza STSAAccordi internazionaliSiti webLetteraturaBibliografia canonisticaMotori di ricercaLinklistMappa sitoDocentiNostri maestri
Giurisprudenza della Segnatura Apostolica in materia contenzioso-amministrativa
 
 

Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica
Decretum definitivum del 30.11.2002, Prot. N. 31547/00 CA


Parte attrice Rev.dus X
Parte convenuta Congregatio pro Institutis vitae consecratae et Societatibus vitae apostolicae
Diocesi Salisburgen.
Oggetto Amotionis et incardinationis; diffamationis; iurium oeconomicorum; damnorum
coram Schotte
Pubblicazione W.L. Daniel, Ministerium Iustitiae, 340-355
P.V. Pinto, Diritto amministrativo canonico, 513-517
Download
Traduzioni angl., W.L. Daniel, Ministerium Iustitiae, 340-355
angl., SCL 3 (2007) 367-374.
Contenuto De recursu adversus decretum reiectionis a Congressu latum. Recursus non admittitur ad disceptationem.
Fonti 
?
Legenda
 
Canoni del Codice 1983
Sono riportati nelle fonti tutti i canoni che si leggono nella parte in iure e nella parte in facto delle decisioni.
Sono riportati in grassetto i canoni che costituiscono l’oggetto principale della decisione o sui quali la decisione enuncia un principio di interpretazione.
Sono riportati in corsivo i canoni del Codice 1983, che
- non appaiono nel testo della decisione ma dei quali la decisione tratta;
- sono corrispondenti a canoni del Codice 1917, de quali la decisione, anteriore al 1983, tratta.

Altre fonti
Sono riportate tutte le fonti che si leggono nella parte in iure e nella parte in facto delle decisioni.
CIC cann. 128; 152 § 2; 220; 693; 701
Massime
cf. etiam 31547/00 CA - DC
1. Tempus experimenti in ordine ad incardinationem obtinendam, seu quinquennium, concessione indulti ex parte competentis Dicasterii Curiae Romanae (cf. can. 693) incipit. Nequit proinde ad quinquennium de quo computari tempus forte in eadem dioecesi ante eiusdem indulti concessionem a clerico religioso transactum.
cf. anche 31547/00 CA - DC
1. Il tempo di prova relativo all’ottenimento della incardinazione, cioè un quinquennio, ha inizio dalla concessione dell’indulto da parte del competente Dicastero della Curia Romana (cf. can. 693). Non si può pertanto accumulare per formare il quinquennio di cui al can. 693 il tempo che il chierico religioso potrebbe aver trascorso nella medesima diocesi prima della concessione dell’indulto.

Autore delle massime in lingua latina e della traduzione in lingua italiana: © G. Paolo Montini