Università Facoltà di Diritto Canonico www.iuscangreg.itCIC/1983CCEODiritto vigenteFonti storicheGiurisprudenza STSAAccordi internazionaliSiti webLetteraturaBibliografia canonisticaMotori di ricercaLinklistMappa sitoDocentiNostri maestri
Giurisprudenza della Segnatura Apostolica in materia contenzioso-amministrativa
 
 

Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica
Decretum Congressus del 30.10.2003, Prot. N. 30265/99 CA


Parte attrice Rev. Soror X
Parte convenuta Congregatio pro Institutis vitae consecratae et Societatibus vitae apostolicae
Oggetto Dimissionis, Restitutionis in integrum adversus sententiam definitivam
Pubblicazione IE 34 (2022) 271-273
Download
Traduzioni it., IE 34 (2022) 271-273
Contenuto Petitio restitutionis in integrum reicitur.
Note Cf. sententia 15.12.2001; decreta 11.03.2004; 17.11.2004
Fonti 
?
Legenda
 
Canoni del Codice 1983
Sono riportati nelle fonti tutti i canoni che si leggono nella parte in iure e nella parte in facto delle decisioni.
Sono riportati in grassetto i canoni che costituiscono l’oggetto principale della decisione o sui quali la decisione enuncia un principio di interpretazione.
Sono riportati in corsivo i canoni del Codice 1983, che
- non appaiono nel testo della decisione ma dei quali la decisione tratta;
- sono corrispondenti a canoni del Codice 1917, de quali la decisione, anteriore al 1983, tratta.

Altre fonti
Sono riportate tutte le fonti che si leggono nella parte in iure e nella parte in facto delle decisioni.
CIC can. 1645
Massime
1. Documentis et argumentis exhibitis iam competenti examini in sententia subiectis, ne indicium quidem apparet alicuius motivi, propter quod ad normam can. 1645 restitutio in integrum peti potest.1. Qualora siano esibiti documenti e argomenti già soggetti nella sentenza a competete esame, non appare neppure un indizio di un motivo per il quale a norma del can. 1645 possa essere chiesta la restitutio in integrum.
Commenti G. Parise, «Dimissione dall’istituto religioso ob alias graves causas (can. 696 § 1) ed istanza di restitutio in integrum», IE 34 (2022) 279-306

Autore delle massime in lingua latina e della traduzione in lingua italiana: © G. Paolo Montini