Università Facoltà di Diritto Canonico www.iuscangreg.itCIC/1983CCEODiritto vigenteFonti storicheGiurisprudenza STSAAccordi internazionaliSiti webLetteraturaBibliografia canonisticaMotori di ricercaLinklistMappa sitoDocentiNostri maestri
Giurisprudenza della Segnatura Apostolica in materia contenzioso-amministrativa
 
 

Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica
Decretum Congressus del 22.04.2015, Prot. N. 49273/14 CA


Parte attrice Rev.dus X
Parte convenuta Congeregatio de Institutione Catholica
Oggetto Nominationis conrelatoris dissertationis ad laurem doctoralem obtinendam
Contenuto Reiectionem in limine confirmandam esse.
Note Cf. L’attività della Santa Sede 2015, p. 786.
Fonti 
?
Legenda
 
Canoni del Codice 1983
Sono riportati nelle fonti tutti i canoni che si leggono nella parte in iure e nella parte in facto delle decisioni.
Sono riportati in grassetto i canoni che costituiscono l’oggetto principale della decisione o sui quali la decisione enuncia un principio di interpretazione.
Sono riportati in corsivo i canoni del Codice 1983, che
- non appaiono nel testo della decisione ma dei quali la decisione tratta;
- sono corrispondenti a canoni del Codice 1917, de quali la decisione, anteriore al 1983, tratta.

Altre fonti
Sono riportate tutte le fonti che si leggono nella parte in iure e nella parte in facto delle decisioni.
LP Art. 76 § 4
Massime
1. Quoties adversus reiectionem in limine a Secretario decretam recurratur, obiectum recursus ad Congressum tantum decretum eiusdem Secretarii est; quodsi nulla par adducatur ratio ad praefatum decretum submovendum, reiectio confirmanda est (in casu argumenta adducta mere speciosa apparent et ad meritum seu ad opportunitatem decisionis spectantia).1. Qualora si ricorra contro il rigetto in limine deciso dal Segretario, oggetto del ricorso al Congresso è solo il decreto del medesimo Segretario; che se poi non si adduca alcuna valida ragione per scalfire il menzionato decreto, il rigetto dev’essere confermato (nel caso gli argomenti addotti erano meramente speciosi e attinenti al merito ossia all’opportunità della decisione).

Autore delle massime in lingua latina e della traduzione in lingua italiana: © G. Paolo Montini