Università Facoltà di Diritto Canonico www.iuscangreg.itCIC/1983CCEODiritto vigenteFonti storicheGiurisprudenza STSAAccordi internazionaliSiti webLetteraturaBibliografia canonisticaMotori di ricercaLinklistMappa sitoDocentiNostri maestri
Giurisprudenza della Segnatura Apostolica in materia contenzioso-amministrativa
 
 

Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica
Decretum Praefecti del 26.07.1972, Prot. N. 150/70 CA


Parte attrice Rev.dus X
Parte convenuta S. Congregatio pro Religiosis et Institutis Saecularibus
Oggetto Dimissionis
Pubblicazione Apoll 45 (1972) 401-402
Documenta recentiora circa rem matrimonialem et processualem I. II, Romae 1977. 1980, I, nn. 3163-3171
IC 14/28 (1974) 382
LE IV, n. 4076
Per 61 (1972) 694-695
Download
Traduzioni angl., Digest VIII, 428-429
Contenuto De effectu suspensivo recursus adversus dimissionem a religione.
Fonti 
?
Legenda
 
Canoni del Codice 1983
Sono riportati nelle fonti tutti i canoni che si leggono nella parte in iure e nella parte in facto delle decisioni.
Sono riportati in grassetto i canoni che costituiscono l’oggetto principale della decisione o sui quali la decisione enuncia un principio di interpretazione.
Sono riportati in corsivo i canoni del Codice 1983, che
- non appaiono nel testo della decisione ma dei quali la decisione tratta;
- sono corrispondenti a canoni del Codice 1917, de quali la decisione, anteriore al 1983, tratta.

Altre fonti
Sono riportate tutte le fonti che si leggono nella parte in iure e nella parte in facto delle decisioni.
CIC can. 700
[CIC/1917] 647 § 2, n. 4 666; 2146 § 3;  
REU art. 106
Massime
1. Recursus interpositus apud Signaturam Apostolicam adversus decisionem qua confirmatur dimissio sodalis ab instituto religoso a Superioribus decreta, vim habet suspensivam.1. Il ricorso interposto alla Segnatura Apostolica contro la decisione con la quale è stata confermata la dimissione dall’istituto religioso di un sodale decisa dai Superiori, ha forza sospensiva.

Autore delle massime in lingua latina e della traduzione in lingua italiana: © G. Paolo Montini